Uncategorized

Cecil, il leone

Olio su tela 160×120 2019

I safari di caccia grossa al di fuori dei parchi sono, inspiegabilmente, legali e generano un notevole giro d’affari attirando dall’ Europa e dagli Stati Uniti numerosi cacciatori di trofei. Cecil era un leone maschio di tredici anni, non un leone qualunque, era il simbolo e la principale attrazione del parco nazionale di Hwange in Zimbabwe anche grazie alla sua peculiare criniera nera. Cecil è stato ucciso, scuoiato e decapitato. La morte di Cecil significa anche la fine dei suoi cuccioli perché i leoni maschi che tenteranno di conquistare le tre leonesse di Cecil non permetteranno mai che essi restino in vita. Inaccettabile il divertimento del cacciatore che avrebbe braccato per oltre quaranta ore il leone ferito prima di trovarlo e ucciderlo in uno scontro impari, con un colpo di fucile .L’uomo avrebbe pagato 50,000 dollari per uccidere l’animale. La caccia all’assassino è in corso, ma l’uomo, anche se arrestato, non proverà mai il terrore cieco di essere ferito e braccato, giorno e notte, come quello che ha provato Cecil negli ultimi istanti della sua vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *